Storie di donne che tutti i bambini dovrebbero leggere!

Storie di donne che tutti i bambini dovrebbero leggere!

 

Come noto domani, 8 marzo, ricorre la Giornata Internazionale delle Donne, istituita a ricordo da un lato delle conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne, dall’altro delle violenze e delle discriminazioni da loro  a lungo subite nel corso della storia.

Al di là della specifica ricorrenza ritengo che molta strada sia ancora da fare affinché si possa dir raggiunta una effettiva eguaglianza tra i sessi, e tale lavoro va fatto anche e soprattutto mediante l’educazione!

Da educatrice e lettrice accanita ritengo che i libri rappresentino in tal senso uno strumento centrale: la narrazione ci permette di entrare in contatto con personaggi lontani nella storia, conoscere la loro vita, vedere come essi, pur non così diversi da noi, sono riusciti a offrire un contributo per cambiare il mondo!

Negli ultimi tempi la letteratura per l’infanzia ci ha donato dei veri e propri capolavori, libri dai testi e dalle illustrazioni magnifici, in grado di andare diritti al cuore tanto dei bambini quanto degli adulti.

Quella che qui vi offro è solo una piccola rassegna. Spero di cuore che possiate leggerli ed apprezzarli tanto quanto ho fatto io, e magari consigliarmene di nuovi ed altrettanto belli!

Iniziamo…

 

Storie della buonanotte per bambine ribelli

 

 

Il libro di Elena Favilli e Francesca Cavallo (nato grazie al crowdfunding) mira a combattere gli stereotipi di genere attraverso il racconto di 100 vite di donne straordinarie (naturalmente in versione semplificata, come fossero delle storie della buonanotte).Serena Williams, Malala Yousafzai, Rita Levi Montalcini e anche Maria Montessori! Il libro ci racconta le storie di scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, giudici, chef…
Esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni“.


Storie della buonanotte per bambine ribelli 2

 

 

Il grande successo ottenuto da “Storie della buonanotte per bambine ribelli” ha portato le autrici a scrivere un secondo volume, presentandoci le storie di altre donne che hanno contribuito alla storia, dalla campionessa di scherma Bebe Vio all’autrice di Harry Potter, J.K. Rowling. Altri 100 nuovi racconti con lo scopo di ispirare non solo le bambine ma anche i bambini a fare la propria parte per un futuro improntato all’uguaglianza, alla giustizia e soprattutto alla libertà!


C’è qualcosa di più noioso che essere una principessa rosa?

 

Carlotta è una principessa rosa, col suo vestito rosa e il suo armadio rosa, pieno di vestiti rosa…
Ma Carlotta è arcistufa del rosa! Vuole vestirsi di rosso, di verde e di violetto e non ha nessuna voglia di baciare rospi su rospi per trovare il principe azzurro!
Perché non esistono principesse che solcano i mari o che salvano i prìncipi dalle fauci di un lupo feroce? Anche Carlotta vuole vivere le fantastiche avventure dei libri di fiabe, sogna di cacciare i draghi e di volare in mongolfiera…Consigliatissimo a partire dai tre anni questo album di Raquel Díaz Reguera!

 

La collana Piccole donne, grandi sogni

 

Una bellissima collana di libri editi Fabbri Editore che raccontano le vicende di personaggi che hanno segnato la storia negli ambiti più svariati: Agata Christie, Frida Kahlo, Amelia Earhart, Coco Chanel.

Questi libri ce le fanno conoscere quando sono ancora delle bambine, con i loro sogni già vivide e i loro talenti in via di definizione!

Grazie a questi testi conosciamo le loro paure, i desideri, le speranze, le vediamo crescere e ci immedesimiamo in loro: in Frida, col suo amore per la pittura, ma anche in Amelia, col suo amore per i viaggi e le avventure…

Leggendo queste storie bambine e bambini hanno la possibilità di apprendere una lezione cruciale: il valore dell’impegno per ciò che si vuole essere e fare. Se ti impegni puoi superare ogni ostacolo e diventare tutto ciò che desideri essere!

 

Amelia che sapeva volare

 

Un albo dalle delicate illustrazioni, ispirato alla della prima donna aviatrice, Amelia Earhart (1897-1937), che intraprese l’attraversata in solitaria dell’Oceano Atlantico.

In una realtà in cui il suo destino sembrava essere scritto (in quanto donna), la piccola Amelia persevera nell’inseguire il proprio sogno di diventare pilota, e grazie anche al sostegno della sua famiglia riesce a realizzarlo, superando pregiudizi e condizionamenti culturali.


Io… Jane

 

 

L’albo ci racconta la storia vera della piccola Jane Goodall, la grande antropologa e ambientalista conosciuta soprattutto per i suoi famosi studi sugli scimpanzé.Con immagini molto tenere e divertenti vediamo nascere e crescere nella piccola Jane la passione della sua vita, che la porterà a realizzare il suo sogno più grande: andare in Africa, vivere con gli animali, studiarli e aiutarli.
Un racconto delicato ma toccante, che è un invito a non smettere mai di coltivare le proprie passioni e a seguirle ad ogni costo.

 

In conclusione

 

Maria Montessori non è stata solo una pioniera dell’educazione, ma anche una vera e propria “paladina” della questione femminile. In un periodo storico in cui la donna era ancora relegata prevalentemente alla funzione di “angelo del focolare” ella si è battuta in prima persona per rivendicare una sua più elevata funzione sociale.

Compie studi ed esercita una professione (quella di medico) a quasi esclusivo appannaggio maschile, prende parte al movimento femminista ed incoraggia le donne a far sentire il peso della propria voce.

Lei, come tutte le altre donne di cui fino ad ora si è qui parlato rappresentano un modello, una ispirazione tanto per le bambine quanto per i bambini di oggi, adulti del domani.

Non dimentichiamoci di queste vite e dell’eredità preziosa che sono state in grado di tramandarci!

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *